RETE CIVICA
ASSOCIAZIONI

 

Museo Soffici

Logo Museo Ardengo SofficiIl Museo Ardengo Soffici è stato inaugurato il 16 maggio 2009 al primo piano delle Scuderie Medicee, a due anni dall’importante mostra “Soffici 1907-2007. Cento anni dal ritorno in Italia”, organizzata in occasione del centenario del ritorno dell’artista a Poggio a Caiano.
La mostra permanente ricostruisce l’iter pittorico dell’artista, attraverso quaranta opere salienti dei diversi movimenti artistici abbracciati dal pittore, dal 1904 al 1962, e peculiari del suo stile. Provenienti da collezioni pubbliche e private, rimarranno in comodato d’uso al Comune di Poggio a Caiano. L’esposizione ha lo scopo di essere un centro di documentazione visiva e un punto di riferimento per una rilettura di questo artista nell’ambito della cultura europea. Inoltre, presso le Scuderie Medicee si può accedere anche ad una Biblioteca specializzata con le prime edizioni delle opere a stampa dell’artista toscano, una raccolta della bibliografia critica, la collana completa delle riviste da lui dirette o alle quali collaborò (in particolare Leonardo, La Voce, Lacerba, Rete Mediterranea, Galleria) e un archivio d’immagini e documenti a lui riconducibili. Foto Ardengo Soffici 1928
Un'operazione culturale di respiro che costituisce una tappa significativa del programma di ricerche e di studi che da anni il Comune di Poggio a Caiano sta conducendo sulla figura e sull'opera sofficiana, affiancato fin dal 1992 dall'Associazione culturale Ardengo Soffici che, annualmente, pubblica la raccolta di Quaderni Sofficiani.
            Il pittore nacque a Rignano sull’Arno nel 1879, ma trascorse tutta la sua vita a Poggio a Caiano, cittadina eletta al suo ritorno da Parigi, nel 1907, dopo un soggiorno settennale in cui aveva conosciuto i maggiori protagonisti dell’avanguardia francese, da Picasso, ad Apollinaire, Max Jacobs, Braque.
Pittore, scrittore e critico d’arte, Soffici è stata una delle figure più importanti del nostro Novecento: tramite in Italia di molti movimenti d’oltralpe, fu fondatore della rivista Lacerba con Papini, abbracciò il Futurismo, poi tornò ad un naturalismo più oggettivo, che lui definiva “realismo sintetico”. Il nuovo Museo Soffici è un omaggio del Comune di Poggio a Caiano a quest’intellettuale che scelse di vivere in questi luoghi ed eternarne la campagna in tante sue opere; oltre alla Villa Medicea e al Museo della Natura Morta, il Museo Soffici è anche un valore aggiunto per il turismo poggese, un’occasione per conoscere, attraverso l’artista e i suoi numerosissimi contatti nel panorama culturale italiano, uno spaccato di Arte del Novecento.Casa Ardengo Soffici nel 1930 circa

MUSEO SOFFICI
Scuderie Medicee
Via Lorenzo il Magnifico, 9
Poggio a Caiano – Prato
Tel. 055 8701287/0/1
www.museoardengosoffici.it

Costo del biglietto: 3.00 euro
Fino a 18 anni gratuito

Orari di apertura:
dal mercoledì alla domenica, dalle ore
10.00 – 13.00
14.00 – 18.30
Chiuso il lunedì e il martedì

 

VISITE GUIDATE:

Possibilità di effettuare Visite guidate durante l’orario di apertura della struttura museale, preferibilmente su prenotazione allo: 055 8701287, oppure tramite e-mail a segreteria@ilgrappoloscs.it.

Durante il periodo invernale, quando l’orario di apertura del Museo Soffici si limita ai giorni di sabato e domenica dalle 10.00 alle 17.00, possibilità di apertura straordinaria per visite guidate per gruppi anche in altri giorni della settimana. Il servizio va prenotato e confermato ai numeri e agli indirizzi e-mail sopra riportati.

Tariffa:
3,00 euro cadauno (in aggiunta al costo del biglietto d’ingresso)